Ai piedi della “scalinata” di Serrungarina, ingresso al centro storico dell'antico castello, il Ristorante “da Luisa” propone un'ottima cucina della tradizione marchigiana. La signora Luisa, insieme alle figlie Giovanna e Stefania, con professionalità, sensibilità e simpatia lo rendono luogo ideale, orgogliose di promuovere quella semplicità del ricevere propria di una popolazione locale dal cuore grande, in un'atmosfera intima ed elegante.

 

ANTIPASTI E PRIMI

Si comincia con bruschette, crostini, piadine marchigiane, salumi e formaggi locali o di pastori sardi insediatisi nei dintorni, cresce ripiene di verdure e frittatine varie.

La proposta dei primi è ricca e tutte le paste sono tirate a mano. Tra questi la polenta, i tacconi (pasta di farina mista di grano e di fava), con pancetta e pomodoro, le lasagne, i passatelli o i capelletti in brodo, in estate con carciofi e pecorino, gli gnocchi di grano con melanzane e pomodori freschi, ravioli di ricotta e spinaci, tortelloni, tagliatelle e tagliolini.

 

 

 

SECONDI

A seguire i secondi, accompagnati da contorni stagionali: il coniglio farcito, il coniglio alla contadina (in umido con pomodoro), o in porchetta (con finocchio e patate), la pasticciata (carne stufata con pomodoro e chiodini di garofano), l'oca al finocchio selvatico, l'anatra arrosto, l'agnello in fricò e il pollo fritto; gli arrosti misti. Trippa e stoccafisso.

 

 

 

DESSERT E VINI

Per dessert: casalinga zuppa inglese, crostate con confetture di produzione propria, torta con patate, mandorle e uvetta, “straccadenti”, dolci al cucchiaio.
Vini: per lo più etichette regionali o locali.
Tra i digestivi, “il carrettiere”, preparato con anice, vermouth e amaro, secondo antica ricetta.
Gli oli attingono alla rinomata produzione della valle.
Ultima specialità: la “pera Angelica”, gustoso frutto estivo, la cui coltura vede in Serrungarina il sito unico di produzione.